COSA È IL ROTARY INTERNATIONAL

Il Rotary International è la prima organizzazione di servizio al mondo.    

Il Rotary è costituito da uomini e donne professionisti e operatori di ogni settore economico, sociale e artistico, che nella loro vita e nella loro appartenenza al Rotary praticano e incoraggiano il rispetto di elevati principi etici e mettono a disposizione le proprie competen­ze, la propria passione e il proprio talento per fare la differenza nella loro comunità, contribuendo a diffondere il messaggio di pace e buona volontà tra i popoli della Terra.

Il Rotary International è articolato in oltre 33.000 Rotary Club in oltre 200 Paesi e aree geografiche. I Club sono apolitici, non confessionali e aperti a tutte le culture, etnie, razze e credo.

 Il servizio e l’amicizia sono i pilastri e la stessa ragione d’essere del Rotary. Sono i valori che hanno permesso ai Rotariani, per oltre 100 anni, di essere presenti e attivi nelle rispettive comunità attraverso la solidarietà sociale e professionale.

La realizzazione di progetti di pubblico interesse consente a ogni Rotariano di mettere in pratica la filosofia del “Servire al di sopra di ogni interesse personale”. Fa parte dell’im­pegno e della responsabilità sociale di ogni Rotariano e di ogni club contribuire al miglioramento delle condizioni di vita della comunità.

Infatti, il Rotary non dona, ma restituisce parte delle opportunità che i soci hanno potuto avere.

Il Rotary non è statico ma in evoluzione e rinnova l’immagine attraverso una precisa identità digitale, utilizzando media, web, social.

    

LO SCOPO DEL ROTARY

 

Scopo del Rotary è incoraggiare e sviluppare l’ideale del “servire”, inteso come motore e propulsore di ogni attività.

In particolare il Rotary si propone di:

  • Promuovere e sviluppare relazioni amichevoli tra i propri soci, in modo da creare i presupposti per una migliore realizzazione di progetti d’interesse generale;
  • Formare ai principi della più alta rettitudine la pratica degli affari e delle professioni;
  • Riconoscere la dignità di ogni occupazione utile e far sì che essa sia esercitata nella maniera più degna quale mezzo per servire la società;
  • Propagare la comprensione, la buona volontà e la pace fra nazione e nazione mediante il diffondersi nel mondo di relazioni amichevoli fra gli esponenti delle varie attività economiche e professionali, uniti nel comune proposito e nella volontà di “servire”.

 

LA NASCITA DEL ROTARY INTERNATIONAL

Il Rotary nacque il 23 febbraio 1905, quando Paul Harris, allora giovane avvocato di Chicago, s’incontrò con tre amici per discutere un’idea: realizzare un club di persone di differenti professioni, organizzando incontri regolari all’insegna dell’amicizia e allargare le conoscenze professionali.

Quella sera, assieme a Paul Harris, c’erano Silvester Schiele, commerciante di carbone, Gustavus Loehr, ingegnere minerario e Hiram Shorey, sarto. Da quella riunione cominciò a realizzarsi l’idea di un club, dove ogni socio rappresentasse la propria professione.

Le riunioni si svolgevano settimanalmente, a turno presso l’ufficio o l’abitazione dei soci.

La caratteristica della rotazione determinò la scelta del nome “Rotary”.  I quattro soci fondatori appartenevano a nazionalità diverse (americana, tedesca, svedese e irlandese) e praticavano diverse fedi religiose (protestante, cattolica ed ebraica). 

 

L’ORIGINE E LO SVILUPPO DEL ROTARY CLUB TRIESTE NORD   

 

 

Il Rotary Club Trieste Nord si costituisce nel marzo 1972 con 19 soci e assume inizialmente la denominazione di “Trieste-Carso-Muggia”.

 

Il primo Consiglio Direttivo era così composto:

Presidente                  Ferruccio Mosetti
Vice Presidente             Alfredo Bleiweiss
Segretario                  Raffaele De Riù
Tesoriere                   Luciano Savino
Prefetto                    Gustavo de Vonderweid
Consiglieri                 Antonio Grandi e Italico Stener

 

 

La Charta costitutiva viene firmata il 27 maggio 1972 dall’allora Presidente Internazionale Ernst G. Breitholtz e dal Governatore distrettuale Manlio Cecovini.

Nel 1975 il Club assunse la denominazione attuale.

Nel 1998 il R.C. Trieste Nord, unitamente al R.C. Trieste, contribuì alla costituzione del Rotary Club Muggia.

Il Rotary Club Trieste Nord, insieme al R.C. Trieste e al R.C. Muggia, è il padrino del Rotaract Club di Trieste, sorto nel 1968, che fa avvicinare i giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni agli ideali rotariani e alla funzione di leadership.

Il Club ha sviluppato diverse relazioni internazionali. Nel 1976 si è costituito il Club-Contatto con il R.C. Klagenfurt Wörthersee. Nel 2007 si è aggiunta a questa prima esperienza internazionale il contatto con il R.C. Lubiana e nel 2008 si è sviluppato il gemellaggio con il R.C. Budapest-Taban.

Il Rotary Club Trieste Nord è stato sempre caratterizzato da molte attività, sia in ambito locale che internazionale.